Ritorna la magia de «Il Parco delle Note»

Ultimi articoli
Newsletter

Lecce | il 25 aprile primo appuntamento con le matinée al Parco dei Belloluogo

Ritorna la magia de «Il Parco delle Note»

Da Vivaldi a Mozart, i classici della musica in una splendida cornice

Redazione Online

Manifesto de Il Parco delle Note
Manifesto de Il Parco delle Note

LECCE | Dopo il successo dei quattro concerti dello scorso ottobre al Parco di Belloluogo, con una straordinaria affluenza di pubblico e l’ottima performance artistica degli artisti che si sono esibiti, ritorna l’iniziativa Il Parco delle Note, promossa dal Comune di Lecce e dall’Associazione Nireo, in collaborazione con il Festival del XVIII secolo. Si tratta di un nuovo ciclo di quattro concerti gratuiti da tenersi il 25 aprile e nelle prime tre domeniche del mese di maggio (5, 12 e 19).

TUTTI GLI APPUNTAMENTI | Protagonisti saranno diverse formazioni musicali formate da validissimi musicisti salentini, ad iniziare dal Quartetto d’archi «Florilegium» formato da Ivo e Danilo Mattioli (violini), Ennio Coluccia (viola) e Tiziana Di Giuseppe (violoncello).
Il quartetto suonerà al concerto inaugurale del 25 aprile alle11 con l’aggiunta di altri tre elementi: il violino solista Stefan Biro, il contrabbassista Vito D’Addabbo e la clavicembalista Rosamaria Bene.
In programma il celeberrimo ciclo delle Quattro stagioni di Vivaldi. 

Il 5 maggio toccherà al duo Francesca Cavallo (arpa) e Emanuele Cacciatore (flauto), con le musiche di Bizet e Debussy intervallate dalle letture di D’Annunzio ad opera dell’attore Andrea Sirianni.

Il 12 maggio il Quintetto di fiati «Lupiae» , composto da Teobaldo Scardino (Flauto), Giuseppe Giannotti (Oboe), Fabio Orlando (Corno), Antonio Vergine (Fagotto) e Cosimo Leuzzi (Clarinetto) eseguirà alcune trascrizioni delle più celebri sinfonie ed ouverture di Rossini e Giuseppe Verdi: doveroso omaggio al genio di Busseto di cui in tutto il mondo si festeggia il duecentesimo anniversario della nascita.

 Il 19 maggio ritorna al Parco delle Note il Quartetto d’archi «Florilegium» a proporre brani di Haydn e Mozart.

Alla conferenza stampa di presentazione dell’evento erano presenti l’assessore al Turismo, allo Spettacolo e agli Eventi, Luigi Coclite, il direttore del Must e dirigente del settore Cultura, Nicola Elia e ed il critico musicale e presidente dell’associazione Nireo, Eraldo Martucci.
«Questa iniziativa – ha spiegato l’assessore – ha un duplice scopo: allietare le domeniche con delle performance musicali di alto livello e, al contempo, far conoscere questo splendido contenitore, quale è il Parco di Belloluogo».
Musica nel verde, dunque, volta ad incrementare la sua diffusione al di fuori dei consueti contesti ad essa generalmente associati e di valorizzare i luoghi dove essa viene eseguita.

In occasione dei concerti è previsto uno spazio riservato esclusivamente ai bambini.

Lunedì 22 aprile 2013

© Riproduzione riservata

Commenti
Lascia un commento

Nome:

Indirizzo email:

Sito web:

Il tuo indirizzo email è richiesto ma non verrà reso pubblico.

Commento: