Otranto festeggia i parchi naturali salentini

Ultimi articoli
Newsletter

«Festa del parco» e «mercatino» in via cristoforo colombo a partire dalle 19,30

Otranto festeggia i parchi naturali salentini

Inaugurano l'assessore regionale Dario Stefano con Stefania Mandurino di Apt

Redazione Online

In traino nel Parco delle Dune Costiere da Torre Canne a Torre San Leonardo
In traino nel Parco delle Dune Costiere da Torre Canne a Torre San Leonardo

OTRANTO | Cultura, natura e tradizione insieme per la «Festa del Parco». Ma che cos’è la Festa del Parco? È un progetto di promozione del territorio che vuole coniugare i sapori dei prodotti tipici locali con la bellezza della città. Quest’anno sarà Otranto ad ospitare l’iniziativa, e a raccontare quel Salento dove natura e cultura si incontrano con risultati di grande suggestione. Come negli anni scorsi, l’evento è organizzato dall’Azienda di promozione turistica di Lecce, diretta da Stefania Mandurino, e patrocinata dall’assessorato al Mediterraneo, Cultura e Turismo della Regione Puglia. E sarà proprio l’assessore alle Risorse agroalimentari Dario Stefano a inaugurarla, domenica 28 agosto, dapprima col taglio del nastro (alle 19,30) davanti agli stands di via Cristoforo Colombo, e poi con la visita delle varie proposte di 21 stands e tre bancarelle.

L’appuntamento è organizzato in collaborazione col Comune di Otranto e l’associazione di promozione sociale «Art’Etica» e «Salento nel Parco». Quest’anno, dunque, oltre alla «Festa» ci sarà anche un mercatino, il «Mercatino del Parco» per l’appunto, che è alla sua prima edizione.

Mediterranea del Parco Litorale di Ugento
Mediterranea del Parco Litorale di Ugento

IL PROGRAMMA | Dopo l’inaugurazione con l’assessore regionale, come detto ci sarà la visita degli stand e delle bancarelle, quelli su cui saranno esposte tipicità dei parchi salentini e brindisini tra cui il «Pisello secco di Vitigliano» coltivato nel Parco Otranto-Leuca; i pomodori «Fiaschetto» di Torre Guaceto, «Regina» del Parco delle Dune costiere da Torre Canne a San Leonardo, «Morciano» coltivato nel Parco Otranto-Leuca; la patata «Sieglinde» di Galatina coltivata nel Parco Litorale di Ugento; la Scapece gallipolina del Parco Punta Pizzo-Isola di Sant’Andrea e, per finire, la gustosissima «Mediterranea» di masseria Bellimento prodotta con ricotta fresca, profumata dalle mille erbe del Parco Porto Selvaggio e Palude del Capitano.
Alle 19,45 Stefania Mandurino e il sindaco di Otranto Luciano Cariddi saluteranno i partecipanti alla festa. Alle 20 sul palco allestito al Molo Santi Martiri si alterneranno i responsabili dei parchi per raccontare le attività in programma dal 4 all’11 settembre con «Salento nel Parco».
Il racconto dei «Parchi» è introdotto da Francesco Bruni presidente Commissione Ambiente della Provincia di Lecce, Francesco Pacella presidente Gac «Adriatico Salentino» e Francesca Pace dirigente del Servizio Assetto del Territorio e Ufficio Parchi e Riserve dell’assessorato alla Qualità del territorio della Regione Puglia.

Parco Litorale di Ugento
Parco Litorale di Ugento

Seguiranno gli interventi dei responsabili dei Parchi: Paolo Perrone presidente dell’Autorità di Gestione del Parco di Rauccio, Carmine Annicchiarico direttore della Riserva Naturale dello Stato «Le Cesine», Nicola Panico presidente Parco Costa Otranto-Leuca e Bosco di Tricase, Massimo Lecci presidente Parco Litorale di Ugento, Stefano Minutello presidente Parco Punta Pizzo e Isola di Sant’Andrea, Marcello Risi presidente Parco di Porto Selvaggio e Palude del Capitano,  Salvatore Albano presidente della Riserva Palude del Conte-Porto Cesareo, Rocco Durante presidente Amp Porto Cesareo, Gianfranco Ciola presidente Parco delle Dune Costiere da Torre  Canne a Torre San Leonardo, Vincenzo Epifani presidente Riserva Naturale Statale e Amp Torre Guaceto, Gabriele Petracca dell’Area Rurale dei Paduli.

Pomodoro di Morciano di Leuca
Pomodoro di Morciano di Leuca

La serata, a partire dalle 21, si conclude con lo spettacolo del gruppo di musica popolare salentina  «Briganti di Terra d’Otranto» composto da Giovanni Sperti (voce, chitarra dodici corde), Tonino Friolo (voce, chitarra basso, percussioni), Antonella Esposito (voce, nacchere), Amedeo De Netto (tamburelli, tammorra), Cristian Palma (violini), Andrea Cappello (tamburelli, tammorra), Stefano Blanco (flauto traverso, ottavino) e ballerine di pizzica taranta.

Domenica 28 agosto 2011

© Riproduzione riservata

2546 visualizzazioni

Commenti
Lascia un commento

Nome:

Indirizzo email:

Sito web:

Il tuo indirizzo email è richiesto ma non verrà reso pubblico.

Commento: